CURIOSITÀ

GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Sostenibilità e consapevolezza: la Giornata mondiale della Terra

Nella Giornata mondiale della Terra si celebra il pianeta che ci ospita durante una giornata intera dedicata ad essa, una delle più grandi manifestazioni che si tengono a livello mondiale a favore della sostenibilità, e che coinvolge oltre 195 paesi.

Dal 1970 il presidente degli Stati Uniti, Gaylord Nelson, ha deciso di rendere omaggio alla Terra al fine di celebrarla e al contempo di promuoverne la salvaguardia e la conservazione delle sue risorse naturali. Ed ecco che ogni anno, il 22 aprile, esattamente un mese e un giorno dall’equinozio di Primavera, in occasione della Giornata mondiale della Terra, vengono portate all’attenzione tematiche importanti quali l’estinzione degli animali, l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, il surriscaldamento globale, l’esaurimento delle risorse non rinnovabili ed è l’occasione giusta per cercare delle soluzioni, in modo da arginare l’impatto negativo dell’uomo sulla Terra. Il riciclo, la difesa delle specie protette, le nuove modalità pulite di produrre energia, sono solo alcune delle strategie messe in atto per salvare il pianeta.

“Tutti, a prescindere dall'etnia, dal sesso, da quanto guadagnino o in che parte del mondo vivano, hanno il diritto etico a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile.” Questo è il principio guida alla base di questa giornata interamente dedicata al Pianeta Terra.

L'edizione 2018 della Giornata mondiale della Terra si è concentrata intorno all’inquinamento da plastica, che avvelena il mare e gli animali che ci abitano, e che per essere prodotta genera un’immissione elevata di anidride carbonica, tale da generare danni irreversibili non solo all’ambiente, ma anche alla salute dell’uomo.

L’obiettivo ultimo è quello di rendere tutti più consapevoli che la Terra è una sola e che se non si agisce in fretta per fare qualcosa, gli effetti negativi ne comporteranno la distruzione e di conseguenza la scomparsa dell’uomo. Le generazioni nuove dovranno essere sempre più “green” per guardare ad un futuro sostenibile e il sistema educativo dovrà diffondere l’importanza dell'ambiente e della sua difesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *